Suicide Squad

Da poche ore il nuovo ed attesissimo cinecomic targato DC Comics, Suicide Squad, è finalmente arrivato nelle sale italiane spazzando via tutte le incertezze dei fan a seguito delle asprissime critiche che avevano distrutto il film e le aspettative di molti.

Suicide_Squad_Logo

Scritto e diretto da David Ayer, il film parla di questa squadra di supercattivi messa insieme da Amanda Waller (Viola Davis) e composta da Deadshot (Will Smith), Harley Quinn (Margot Robbie), Capitan Boomerang (Jay Courtney), El Diablo (Jay Hernandez), Killer Croc ( Adewale Akinnuoye-Agbaje) guidati dal colonnello Rick Flag (Joel Kinnaman) e l’abile spadaccina Katana(Tatsu Yamashiro). La squadra è stata fondata per contrastare un eventuale attacco di nuovi metaumani dopo la morte di Superman. Il pericolo non tarda ad arrivare, così i nostri “eroi” dovranno fronteggiare la Maga Incantatrice (Cara Delavigne) che, dopo essersi impossessata del corpo della fidanzata di Rick Flag, la dottoressa June Moore, decide di distruggere il mondo, coadiuvata dal fratello, poiché offesi dal fatto che non sono più venerati dagli umani come 10.000 anni prima.

Il film dimostra che in casa DC le potenzialità ci sono, è possibile creare qualcosa che forse un giorno potrà tenere testa a ciò che è stato creato dalla Marvel, al contrario di come si può pensare. Ci da inoltre la conferma che Zack Snyder non è l’uomo adatto a gestire i progetti del DC Extended Universe ed è quindi anche colpa sua se i primi passi di questo universo si siano rivelati fallimentari.

Le due ore del film sono parecchio scorrevoli e non ci si annoia quasi mai, la atmosfere sono rese particolarmente bene e la regia si dimostra molto interessante. Alla fine del film è presente una scena dopo i titoli di coda, proprio come la Marvel, molto importante per gli eventi futuri del DC Extended Universe; quindi non abbiate fretta e godetevi gli ultimi minuti del film!

suicide-squad-2016-task-force

Nonostante la pellicola sia perfetta sotto certi punti di vista, ci sono alcune cose che non vanno. La prima cosa che salta all’occhio sono i numerosi tagli, vediamo infatti che alcune scene presenti nei trailer non sono nel film. Il montaggio in alcune scene è perfetto, in altre un po’ confusionario. Inoltre al villain principale bisognava dare più spazio, poteva essere gestito meglio e reso ancora più potente di come lo abbiamo visto, così come lo scontro finale che pur essendo molto interessante e ben fatto, sembra darci l’impressione che manchi quel qualcosa in più, nonostante non manchino le sorprese.

SPOILER -Non aprite se non avete visto il film
Si rivela fondamentale l’intervento di El Diablo che, sacrificandosi, riesce ad indebolire il fratello di incantatrice poi sconfitto grazie ad una bomba. Mentre incantatrice viene sconfitta da Harley che, utilizzando la spada di Katana, riesce a strappare il cuore alla strega.

Un punto di forza del film è sicuramente la colonna sonora che noi di Zeropuntodue abbiamo trovato piacevole e sempre azzeccata nonostante la musica comprenda vari generi ed artisti. Un colonna sonora molto potente che contribuisce enormemente al successo della pellicola.

Suicide Squad segue lo stile ormai ricorrente della Warner/DC mantenendo toni cupi e grigi spezzati da alcuni lampi di luce fluorescente grazie alle grandi interpretazioni. I dialoghi e i personaggi sono stati scritti magnificamente, tuttavia sono inseriti in una storia forse un po’ banale, ma stiamo parlando di un cinecomic e quindi tutto è nella norma.

Non potevamo aspettarci che tutti i personaggi venissero caratterizzati alla perfezione in appena due ore di film. Sarà pur vero che hanno dato più spazio ad alcuni personaggi, come Deadshot o Harley Quinn, piuttosto che ad altri, ma nonostante ciò tutti i personaggi risultano molto interessanti e rappresentano un buon punto di partenza per sviluppi futuri. Ci viene mostrato il loro lato più umano, vediamo dei cattivi che non sembrano poi così cattivi e ci affezioniamo a questi antieroi proprio per la loro umanità. Sono molto interessanti, in particolare, la storia di Deadshot e quella di Harley Quinn, due personaggi di cui ci si innamora già dopo i primi minuti del film. Harley che con la sua spensieratezza, dovuta alla follia, spezza i ritmi pesanti di alcune situazioni ed un Will Smith nei panni di Deadshot che è abile ad alternare i momenti più “leggeri” a quelli un po’ più drammatici. Le interpretazioni di questi due attori sono state perfette. Will Smith da al suo personaggio, insieme ad un forte carisma, uno spessore ed un’umanità che non si vedono mai in un “cattivo”. Margot Robbie invece , oltre ad essere meravigliosa è anche bravissima a interpretare e arricchire un personaggio che era già molto interessante di suo sulla carta. La Harley Quinn di Margot Robbie è un personaggio sexy, folle e di cui è impossibile stancarsi, un personaggio che già tutti adorano. Un altra ottima interpretazione è stata quella di Jay Hernandez, che da vita ad un personaggio più complesso di ciò che può sembrare.

 

jared-leto-joker-suicide-squad-trailer-2015-billboard-650

Non ti ammazzo mica…voglio solo farti male. Molto…molto…male

Adesso trattiamo l’argomento che tutti (e quando diciamo tutti intendiamo i nostri 3 o 4 lettori) stavano aspettando, ovvero il nuovo Joker di Jared Leto. Premessa: se volete vedere “Suicide Squad” solo per il Principe dei Clown avete sbagliato film perché, come ben saprete, appare solo una decina di minuti. Leto aveva una grossa responsabiltà, sappiamo che quando si parla del Joker le aspettative sono alte e inoltre doveva confrontarsi con due veri e propri mostri sacri, quali Heath Ledger e Jack Nicholson. Il Joker di Leto si discosta molto dal quello messo in scena dal compianto Heath Ledger. Infatti mentre nella trasposizione di Nolan troviamo un Joker che possiamo definire l’incarnazione dell’anarchia e della follia.

Leto fa un’interpretazione più fedele al fumetto che ricorda molto quella di Nicholson , un pazzo quanto sadico gangster, che in questo film è disposto a tutto pur di ricongiungersi con Harley. Leto ha sicuramente fatto un ottimo lavoro pur non raggiungendo il livello di Ledger ma, come detto precedentemente, non abbiamo avuto modo di vederlo abbastanza ed è quindi ancora presto per giudicare nonostante la critica si sia già spaccata a metà tra chi lo ama e chi lo odia. Aspetteremo lo stand-alone su Batman per verificare le potenzialità di questo Joker che a noi ha fatto sicuramente una ottima prima impressione.

Come abbiamo, giustamente, detto noi di Zeropuntodue in tempi non sospetti, se non vediamo, non crediamo e bisogna ammettere che “Suicide Squad” è un film assolutamente godibile. Certo, non stiamo parlando di un capolavoro e ci sono sicuramente moltissimi aspetti che potrebbero essere migliorati ma l’accoppiata DC/Warner Bros ha fatto sicuramente un passo in avanti rispetto al fallimentare “Man of Steel” e “Batman vs Superman”. Il film fa pienamente il suo dovere, ci intrattiene, ci ha fatto conoscere ed apprezzare questi cattivi senza contare il fatto che sia assolutamente spettacolare da vedere. Un film diverso che prova a recuperare lo spirito dei fumetti DC. Questo è proprio quello che ci aspettavamo da un film del genere, dunque, se vi sono piaciuti i precedenti due capitoli del DC extended Universe, state certi che Suicide Squad non vi deluderà.

Guarda il trailer di Suicide Squad

 

Suicide Squad
  • 8/10
    Voto - 8/10
Precedente Batman vs Superman: Dawn of Justice Successivo Doctor Strange: Possibile cameo di Robert Downey Jr.

4 commenti su “Suicide Squad

    • zeropuntodue il said:

      Innanzitutto grazie! Certamente sarà molto difficile per Leto raggiungere gli altissimi livelli di Ledger, ma ricordiamoci che stiamo parlando del vincitore di un Oscar e non del primo che passa! Come scritto nella recensione, è ancora presto per giudicare, diamogli tempo.

I commenti sono chiusi.